Il pavimento pelvico:l’importanza della cura e della prevenzione

Cos’è il pavimento pelvico?
Il pavimento pelvico è un’area romboidale situata nella zona inferiore del bacino femminile e maschile ed ha come funzione quella di mantenere in sede gli organi ed i visceri presenti al suo interno(vescica, uretra, utero vagina e retto). È la zona del corpo che poggia sul sellino della bicicletta.18B2792E-B232-4202-BC46-E656DDF39441

Cosa può comportare l’indebolimento di questa zona?
Un pavimento pelvico che perde di tonicità può causa problematiche quali l’incontinenza urinaria e/o fecale, il prolasso uterino ,vescicale e rettale e altre patologie ad esso legate.

Quali fastidi potrei avvertire che mi indicano che l’indebolimento di questa struttura?
Spesso i sintomi legati a queste problematiche tendono a rimanere latenti,altre volte è facile riscontrare :
-perdite di urina durante la giornata o durante uno sforzo
-incapacità a trattenere la pipì
-incapacità a trattenere gas
-peso nella zona del basso ventre

In che cosa consiste la Riabilitazione del pavimento pelvico di cui molto si parla?
Sedute consecutive individuali e poi di gruppo,con tecniche di fisiokinesiterapia per una consapevolezza muscolare migliore o con l’integrazione di sedute di elettrostimolazione perineale.
La donna mediante il percorso (solitamente tra le 5 e le 10 sedute)acquisisce un metodo di lavoro e di allenamento del muscolo che le consentirà di mantenerlo tale durante tutto l’arco vitale.

È una tecnica invasiva?
Assolutamente no, va consigliata anche in una fase pre intervento (dell’area uroginecoligica e addominale).

A chi è consigliata la riabilitazione?
A tutte le donne che hanno riscontrato nella loro vita problematiche o sintomatologie quali perdite di urina,peso nel basso ventre, infezioni vaginali e vescicali ricorrenti, dolore durante i rapporti; e a tutte le donne subito dopo la gravidanza, a prescindere dalla tipologia di parto; a tutte le donne in menopausa.

Quale consiglio per chi ancora non ha nessun problema?
Il consiglio è di farsi una visita di prevenzione e valutazione per capire e individuare eventuali fattori di rischio e per iniziare con esercizi di mantenimento.

 

001B35F5-5ACE-48DE-BD43-B5AEC44A7C51

Comments are closed.