Disturbi e irregolarità del ciclo mestruale

Ogni donna è solita pensare che il proprio ciclo sia normale cosìcom’è; durante le visite mi faccio spiegare nel dettaglio questo “normale”, chiedendo se ci sia dolore durante o prima del flusso, se sia regolare, il colore, l’odore e la quantità. Il ciclo è il periodo compreso tra un sanguinamento ed il successivo, durante il quale avvengono diversi cambiamenti nel corpo femminile al fine di renderlo fecondo all’attecchimento dell’ovocita.

rieducazione perinealeLa mestruazione èla perdita di sangue proveniente dalla cavitàuterina in seguito alla sfaldamento di una parte di questo, non essendo avvenuta la fecondazione.
Le mestruazioni sono il segnale del buon funzionamento o meno del nostro corpo e degli organi in esso presenti.
Le mestruazioni non dovrebbero quindi oggettivamente per ogni persona essere “normali”, ma sane.

Le mestruazioni, come altre funzioni del corpo quando avvengono, non dovrebbero portare cambiamenti sconvolgenti nella vita delle persone, non dovrebbero impedirti di andare a lavoro senza prima aver preso un analgesico, non dovrebbero essere cosìabbondanti e lunghe da non permetterti di uscire senza cambiarti ogni ora.

Il flusso mestruale si viene a formare regolarmente grazie all’equilibrio perfetto tra presenza e flusso di sangue ed energia (qi), i quali a loro volta dipendono dal buon funzionamento di milza, fegato, rene e dalla collaborazione e scambio tra essi.

Le irregolarità del ciclo includono:

  •  mestruazioni in anticipo
  •  mestruazioni in ritardo
  •  mestruazioni irregolari ( con cadenza in anticipo e/o in ritardo)
  •  mestruazioni prolungate (più di 5 giorni di durata)
  •  mestruazioni scarse o abbondanti (quantità)
  •  dismenorrea ( mestruazioni dolorose)
  • amenorrea

Mestruazioni che ci danno un segnale d’intervento:

  •  dolorose, che passano solo con calore e antidolorifici;
  •  iniziano a macchioline, ma non sono mai troppo abbondanti;
  •  dolore a livello dei reni e delle gambe;
  •  presenza di coaguli e di cattivo odore;
  •  irritabilitàpre mestruale;
  •  mastopatia (dolore e rigonfiamento del seno);
  •  emorragia e presenza di infiammazione delle emorroidi durante il ciclo;

La medicina tradizionale cinese (Mtc) trova utilizzo, da diversi secoli, nel trattamento di diverse problematiche e viene in aiuto alla pratica quotidiana  nella gestione delle fasi della vita della donna.
La medicina tradizionale cinese, infatti, non è una medicina alternativa, ma integrata a quella occidentale.
Il suo contributo può essere fondamentale per sostenere la donna durante tutto l’arco della sua vita, con tecniche non invasive e molto efficaci.
Ogni organismo se ben armonizzato nelle sue funzioni specifiche é in grado di sostenere in modo migliore e meno faticoso gli eventi e le funzioni.

Le tecniche che vengono usate per ristabilire un equilibrio  sono:
Massaggio Tuina
Antico massaggio della tradizione della medicina cinese. Attaraverso l’utilizzo di diverse manovre, pressione, digito pressione di un punto, impastamento, scivolamento vengono trattati punti diversi e in combinazione tra loro. Il massaggio sarà sempre eseguito in modo graduale e in modo non doloroso per la ricevente.

Moxibustione
Utilizzo di coni o sigari di artemisia Vulgaris, con lo scopo di stimolare attraverso il calore alcuni punti del corpo.
La tecnica è invasiva, si può avvertire calore in alcuni punti del corpo.
Il calore, come la digitopressione su punti prescelti, ha lo scopo di stimolare alcune funzioni attraverso l’attivazione del sistema nervoso periferico.

Auricoloterapia
L’orecchio rappresenta il punti di accesso esterno dell’energia essenziale immagazzinata nei reni.
È questa una zona somatotopica, significa che l’organismo nella sua interezza si riflette in una singola porzione di esso.
Tramite la stimolazione di questa zona, con l’applicazione di piccoli cerotti adesi a semi di vaccaria, è possibile continuare a stimolare la zona da trattare anche nei giorni successivi al trattamento, chiedendo alla paziente di toccarle durante il giorno.

Fitoterapia e dietetica
Utilizzo di erbe e integrazioni naturali o preparazioni galeniche al fine di sostenere il corpo, senza affaticarlo con farmaci. Inoltre, l’abbinamento di cibi e sapori appropriati per quella persona e per quella stagionalità aiuteranno il corpo a funzionare al meglio.

In base ad ogni singola situazione, in seguito alla visita ostetrica e alla diagnosi si deciderà in che modo trattare nello specifico la donna.